X

We detected that you log in from the United States, do you want to visit our US website?  Clicca qui

Seleziona un brand

Riciclo, il nostro deciso impegno nel mondo dei pagamenti

Il riciclo è uno dei modi migliori per avere un impatto positivo sul mondo in cui viviamo e in cui vivranno i nostri figli. Questo fenomeno è diventato ancora più rilevante, nell'odierna società "usa e getta", in cui anche i più costosi dispositivi elettronici vengono rapidamente gettati quando compaiono sul mercato prodotti più nuovi e più attraenti, ed è oggetto, ormai, di grande attenzione da parte di molti player della cosiddetta “società civile”.

L'impatto di comportamenti errati ha visto i rifiuti elettronici (i cosiddetti “e-waste”), aumentare a un ritmo sorprendente. Il Global E-waste Monitor 2020, (il report prodotto in collaborazione con il Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente, UNEP), rivela che nel 2019 è stato raggiunto il record 53,6 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici (e si prevede che essi raggiungano le 74,7 Mt entro il 2030). Solo le materie prime contenute in quei rifiuti avevano un valore di circa 57 miliardi di dollari: si capisce, così, l’entità dello spreco, che si aggiunge al danno ambientale.

Per quanto incredibili possano sembrare queste cifre, la massa di rifiuti elettronici prodotti non è l'unica preoccupazione. I dispositivi elettronici contengono anche diversi additivi tossici e sostanze pericolose, solitamente metalli pesanti come mercurio, cadmio o piombo e sostanze chimiche come ritardanti di fiamma bromurati che possono contaminare il suolo e l'acqua per decenni. Queste sostanze sono anche note per avere gravi ripercussioni sulla salute delle persone. Il riciclo degli apparecchi elettronici obsoleti può limitare questa forma di inquinamento “chimico”, oltre a ridurre i rischi per la salute e per l'ambiente.

Come leader nei servizi di pagamento e produttore mondiale di dispositivi elettronici, Ingenico, a Worldline brand ha un ruolo chiave da svolgere nel controllo dell'impatto ambientale causato dall’intero ecosistema dei pagamenti.

Smaltire correttamente le apparecchiature a fine vita è chiaramente essenziale, ma è anche importante perché questi oggetti indesiderati contengono molti materiali riciclabili (plastica e metalli ferrosi) e preziosi (rame, oro, argento), che possono essere utilizzati per fabbricare nuovi prodotti. Ricavare e riciclare nuova materia dai rifiuti elettronici riduce la necessità di estrarli dalla terra e aiuta a conservare le risorse naturali. Inoltre consente di risparmiare energia e ridurre le emissioni di gas serra.

Il nostro programma CSR Trust 2025” è stato lanciato nel 2020: ci ha permesso di definire ambiziosi obiettivi per la produzione e il riciclo dei terminali di pagamento e ci impegna nella progettazione ecocompatibile, che include la raccolta e il riuso di tutti i rifiuti elettronici. Il programma fa parte del nostro impegno a favore di un'economia circolare, e costituisce il nostro contributo a ridurre l'inquinamento e a risparmiare risorse naturali. Include anche l'impegno a consegnare l’intera gamma di prodotti in imballaggi riciclati al 100% entro il 2025.

L'efficienza della strategia di riciclo di Ingenico ci posiziona fortemente in prima linea nell'innovazione ambientale nei pagamenti

Ingenico si è già dotata di soluzioni per riciclare responsabilmente i rifiuti elettronici costituiti dai terminali di pagamento e i loro accessori e questa decisione sta già dando i primi risultati incoraggianti.

Monitoriamo da vicino le quantità di terminali di pagamento in fase di raccolta e riciclo, che nel 2020 hanno raggiunto un totale di 422,3 tonnellate, in crescita del 12 per cento rispetto all'anno precedente. Confrontando i risultati del 2020 con quelli del 2014, le cifre sono ancora più impressionanti, con il riciclo dei terminali cresciuto del 150% e un programma che ora copre l'89% di tutti i terminali venduti negli ultimi 3 anni.

I risultati del nostro programma CSR Trust 2025” non vengono comunicati solo ai nostri clienti, ma anche ai dipendenti di Ingenico in modo che anche loro si sentano coinvolti come parte attiva di un progetto importante per il bene di tutti. Ad esempio, nei nostri centri di riparazione è in uso un rapporto settimanale sui rifiuti, che sensibilizza e incoraggia tutto alla massima attenzione nello smistamento e il riciclaggio. Per promuovere il valore del riutilizzo, nel 2019 è stata installata un'unità di test di capacità delle batterie, che da allora ha dato una seconda vita a più di 100.000 batterie, consentendo di identificare e riutilizzare quelle non ancora del tutto esauste ed evitando, così, la produzione di oltre 5 tonnellate di rifiuti.

Rispettare le normative

I rifiuti elettronici sono spesso soggetti a restrizioni normative locali o regionali. È il caso, ad esempio, dell'Unione Europea con la Direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) che impone agli stessi produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche di organizzare e finanziare la raccolta, il trattamento e lo smaltimento dei loro prodotti alla fine del loro ciclo di utilizzo.

Con l’obbiettivo di informare gli utenti, i clienti, coloro che si occupano di riciclo e le autorità locali, Ingenico fornisce a tutti una guida dedicata e partecipa al processo per la raccolta e il riciclo dei suoi terminali di pagamento che non sono più in uso. Specifici progetti di riciclo e riuso, conformi anche ai requisiti normativi locali, sono attualmente in atto negli Stati membri dell'UE, nonché in Australia, Brasile, Canada, Cina, Colombia, India, Indonesia, Malesia, Messico, Filippine, Russia, Singapore, Tailandia, Turchia, Ucraina, Regno Unito e Stati Uniti.

Dare priorità all'ambiente non è solo un obbligo aziendale, ma anche una responsabilità di ogni dipendente Ingenico

Il riciclo costituisce una componente chiave del programma ambientale di Ingenico che condiziona tutta la nostra attività, dalle nostre operazioni di produzione, alle azioni quotidiane e individuali dei dipendenti ai rapporti con i clienti, che ricevono il supporto di cui hanno bisogno per rinnovare e riutilizzare i nostri prodotti.

Essendo consapevoli del nostro ruolo all’interno dell’ecosistema, teniamo conto dell'impatto ambientale di tutte le nostre operazioni, favoriamo la progettazione “ecologica” dei nostri terminali, lavoriamo per ridurre complessivamente la nostra impronta e contribuiamo attivamente alla lotta per la conservazione delle risorse naturali e contro il cambiamento climatico.

Le nostre iniziative dimostrano che Ingenico è seriamente impegnata nella protezione dell'ambiente e che la cosiddetta “Responsabilità Sociale delle Imprese” non è solo uno slogan, ma è un dovere concreto a cui continueremo a dare la priorità come leader del nostro settore.

Sappiamo anche che si può sempre fare di meglio e lo faremo, con la collaborazione anche dei nostri clienti. Ci sono molti nuovi progetti in arrivo...

Xavier LAISNEY, Payment Terminals Eco-design Expert

Con oltre 12 anni di esperienza nel settore dei pagamenti, Xavier apporta competenze per sviluppare l'approccio responsabile di Ingenico, inclusa la definizione di metodologie di progettazione eco-compatibili, la certificazione ISO 14001, la valutazione delle emissioni di gas serra e la rendicontazione dei benefici economici dell’approccio ecosostenibile. La sua missione è focalizzata sul contribuire a rendere i sistemi di pagamento sempre più sostenibili e trasparenti.